LA DONNA LIBERA

La donna libera sa dare tutta se stessa ma sa anche andarsene quando le viene chiesto di non essere se stessa
• La donna libera sa quando trattenere qualcuno e quando lasciarlo andare
• La donna libera sa ascoltare gli altri
• La donna libera vive seguendo il suo intuito, che ha imparato ad ascoltare e decifrare come un segnale sicuro
• La donna libera fa le scelte della sua vita ascoltando la propria verità interiore
• La donna libera sa uniformarsi agli altri quando questo la fa sentire a suo agio ma sa anche andare controcorrente se questo significa seguire se stessa
• La donna libera ha scoperto quello che vuole
• La donna libera segue le sue passioni e vive la vita arricchita dai suoi interessi
• La donna libera sa amare intensamente ma senza cadere nelle dipendenze
• La donna libera sa andare nella natura e diventare parte dei suoi ritmi
• La donna libera può essere in giro per il mondo oppure rimane nello stesso luogo: lei sa dove deve stare
• La donna libera non da agli altri la responsabilità dei suoi sbagli o dei suoi successi; lei sa che sono le sue scelte a creare la sua vita

justanotherfuckinliar:

nellocchiodelciclone:

essereinvisibile:

AHAHAHAH

lo amoo

è un film? vi prego che film è AHAHAH

(via rexonegative)

pelle-scura:

Vi svelo un segreto: si può vivere anche senza ricevere messaggi o telefonate.

(via graziellaroberta)

needforcolor:

[Totò, Peppino e i fuorilegge, reg. Camillo Mastrocinque, 1956]

needforcolor:

[TotòPeppino e i fuorilegge, reg. Camillo Mastrocinque, 1956]

(via l231)

Articolo Quinto: chi gà i schei gà vinto.
Fai conto di essere una maratoneta. Stai correndo con i tuoi amici e le tue amiche. A un certo punto capisci di avere una buona gamba, un bel passo, di poter andare più veloce, e allora decidi di seguire questa tua forza. Di convertirti al tuo talento. Dopo un po’ che corri, ti accorgi di aver staccato il gruppo. Ti giri e ti scopri solo. Loro sono indietro, tutti insieme che ridono, e tu sei solo con te stesso. Siccome non riesci a reggere questa solitudine, rallenti finché il gruppo ti raggiunge e, negando il tuo talento, fingi di essere come loro. Rimani nel gruppo. Ma tu non sei così, non sei come loro. Infatti anche lì in mezzo ti senti comunque solo.
B
Dopo 3 anni di convivenza, più che d’amore parlerei di sindrome di Stoccolma.
(via spaam)
Sai ti comporti come una persona orribile ma pensavo che in parte tu recitassi.
Pretty Little liars (via tuttacolpadicombray)
Sono sempre stata romantica nonostante un sottile strato di pragmatismo ed un paio di scelte stupide
Pretty Little liars (via tuttacolpadicombray)